martedì 28 febbraio 2012

Insalata di cavolfiore e arance

 In questo periodo tra disegni e Vanilline, lavoro, casa... insomma immaginate un pò, ho davvero poco tempo, così a volte lo risparmio in cucina e vado avanti con insalatone! :) Qui ve ne propongo una che avevo già provato e gustato tempo fa, è davvero ottima!
 
Ingredienti:
dosi a piacere:
cavolfiore
arance
rucola
capperi sotto sale
sale
olio e.v.o
peperoncino
succo di limone

Procedimento:
Dopo aver pulito, lavato e diviso a cimette il cavolfiore, buttatelo nell’acqua bollente salata e fatelo cuocere per circa 6-7 min.  Scolatelo e fatelo raffreddare. Intanto sbucciate al vivo le arance e tagliate la polpa a fette. Sciacquate i capperi e mettete sia questi che le arance in un’insalatiera, aggiungete la rucola, il cavolfiore e condite il tutto con olio, succo di limone, peperoncino e sale.
Sembra banale, ma è proprio buona ;)
Buon appetito!!  :D

martedì 21 febbraio 2012

Affettato vegetale


A questo io resisto difficilmente… dura poco in frigo perchè mi piace tanto!
Premessa per gli ingredienti:  So che la misura col cucchiaio o cucchiaino può essere  un pò imprecisa, così stavolta per non creare confusione  ho misurato ogni cucchiaio e cucchiaino per facilitarvi il tutto.
Ingredienti per un piccolo “rotolo” di affettato vegan:
75 gr. di tofu fresco (io ho sempre usato quello fatto in casa, non so se con quello acquistato possa farsi ugualmente, la consistenza e il sapore sono diversi)
2 cucchiaini di fiocchi d’avena ridotti in polvere con un tritatutto o macinacaffè e setacciati (5 gr.)
3 cucchiai  rasi di istant seitan (25 gr.)
1 cucchiaino di amido di mais (3 gr.)
1 cucchiaio e mezzo di farina manitoba (15 gr.)
1/2 cucchiaino di agar agar
1 cucchiaio di lievito in fiocchi (4 gr.)
1/2 cucchiano di miso di riso (3 gr.)
1 cucchiaio e mezzo di olio di girasole
1 cucchiaino di tamari
1 pezzettino di dado sbriciolato (3 gr.)
Per aromatizzare:
Piccole quantità di trito fresco di:
prezzemolo, basilico, menta
buccia di limone grattugiata
pezzettini minuscoli di pomodori secchi e carota
un pizzico di:
zenzero, noce moscata,coriandolo in polvere, cipolla in fiocchi, pepe
Procedimento:
Frullate il tofu con olio, miso, tamari e dado fino a ridurlo in crema, aggiungete tutti gli aromi (“per aromatizzare“) e frullate ancora. Aggiungete tutti gli ingredienti secchi e frullate o impastate con le mani. Dopo aver amalgamato bene il tutto, formate un rotolo  con le mani, ungetelo con un pò d’olio ed avvolgerlo stretto in un telo bagnato, come si fa per il seitan.  Chiudete annodando le due estremità con dello spago e mettetelo a cuocere in acqua bollente per circa 35 min.
Trascorso il tempo, togliete il telo e lasciatelo raffreddare. Non affettatelo subito, deve prima raffreddarsi e indurirsi.
Quando sarà freddo, Affettatelo con un coltello a lama liscia  e  mettetelo in frigo. gustatelo dopo ore… sarà ancor più buono!

venerdì 17 febbraio 2012

Crepes di legumi


Queste crepes sono davvero buone, un modo nuovo per mangiare i legumi senza accorgersene ^_^
Si tratta di una ricetta indiana.

Ingredienti:
per le crepes
30 gr. di moong dal (soia verde decorticata)
30 gr. di chana dal (ceci marroni decorticati)
30 gr. di masoor dal (lenticchie rosse)
90 gr. di riso basmati
100 cc. di acqua
sale
un pizzico delle seguenti spezie:
zenzero, curcuma, curry, alloro, coriandolo, assafetida, erba cipollina
Per il ripieno:
2 carotine
1 bicchiere di piselli surgelati
 un piattino di cimette di cavolfiore
1/2 cipolla
olio evo
sale
pepe, zenzero, curcuma, coriandolo, peperoncino

Una nota: Io ho usato i legumi che prevede la ricetta indiana, ma li ho provati anche sostituendoli con i fagioli dell'occhio, solo lenticchie rose, oppure piselli verdi (crepes di un bel colore verde) insomma con altri legumi piccoli e che preferite ;)
Potete anche usare meno riso, anche 60 gr. e ricetta riuscitissima anche con 30 gr di riso, ma dovete diminuire la dose dell'acqua aggiungendone tanto quanto basta per ottenere una pappetta cremosa.

Procedimento:
Sciacquate i legumi, finchè l'acqua diventerà trasparente e lasciateli in ammollo per una notte.
Fate lo stesso con il riso separatamente.
Trascorso il tempo, risciacquate legumi e riso, versateli in un frullatore, con acqua, sale e spezie e frullate fino ad ottenere una crema. Lasciate riposare.
Nel frattempo dopo aver pulito le verdure, tagliate a rondelle le carote, triturate la cipolla, tagliate a fettine il cavolfiore, versateli in una padella insieme ai piselli, e fateli cuocere con un filo d'olio, sale e spezie. Quando le verdure saranno cotte, spegnete e procedete per le crepes.
Ungete una padella per crepes, versate al centro un mestolo della crema ottenuta, allargatela con il dorso di un cucchiaio con un movimento circolare, mettete qualche goccia d'olio ai bordi, aspettate che questi si dorino leggermente e rigirate delicatamente la crepes. Ogni volta che mettete un nuovo mestolo di crema di legumi, togliete la padella dal fuoco, fatela raffreddare pochi secondi e procedete nuovamente.
Riempite le crepes con le verdure e servite.

Potete mettere su ogni crepes del chutney al mango o al tamarindo oppure potete cospargere le crepes ripiene di besciamella veg e farle cuocere in forno e servirle... una vera delizia!!
Mio marito  ha mangiato le crepes in questo modo e gli sono piaciute tantissimo :)



Suggerimento: La dose dell'acqua che ho usato è indicativa... cioè se usate altri legumi o variate le dosi, fate ad occhio... mettete acqua q.b per ottenere una pastella cremosa.
Se avrete difficoltà ad allargare la vostra crepes sulla padella ad es,  forse dovrete aggiungere più acqua.

giovedì 16 febbraio 2012

Farifrittata di zucca

 
Gustosissima!!
Ingredienti per una persona:
60 gr. di farina di ceci (+ qualche cucchiaio di semolino)
200 gr. di zucca
4-5 cipolline borettane
olio
sale
pepe
un pizzico di:
zenzero,curcuma, pepe, menta, prezzemolo, basilico, salvia e rosmarino.
Procedimento:
Disponete la zucca tagliata a pezzetti e le cipolline tagliate a rondelle su una teglia ricoperta di carta forno. Versatevi un filo d’olio, sale, pepe e fate cuocere a 18o°C finchè zucca e cipolline saranno cotti.
Nel frattempo preparatevi la pastella con farina di ceci, acqua e sale, aggiungendo tutte le spezie sopra elencate.
Dopo aver fatto riposare la pastella per almeno un’ora, aggiungete la zucca con cipolline già cotte. Rimestate incorporando il tutto. Ungete il fondo di una padella antiaderente, ponete questa sul fuoco, versatevi la pastella e fate cuocere a fuoco basso, 10 min. per lato.
Buonissima!!!

sabato 11 febbraio 2012

Sformatino bicolore


Quando l’ho realizzato pensavo più che altro al risultato estetico, data la semplicità degli ingredienti… invece, credetemi, il gusto lo supera (anche se l’occhio vuole la sua parte, le mie papille gustative hanno fatto festa )
Ingredienti per 2 sformatini:
1 piatto di zucca mantovana tagliata a dadini
1 piatto di cimette di cavolfiore
70- 80 gr. di tofu
2 patate piccole
2 cucchiai di lievito alimentare in fiocchi
olio e.v.o
sale
pepe
zenzero
Procedimento:
Sbucciate le patate e lasciatele intere. Disponete nel cestello per la cottura al vapore le patate, il cavolfiore e la zucca in modo da tenerli separati. Fateli cuocere quindi al vapore.
Dopo aver  fatto raffreddare un pò, frullate separatamente zucca e cavolfiore aggiungendo sia alla zucca che al cavolfiore una parte di tofu, (quindi dividete la porzione indicata sopra a metà), una patata, un cucchiaio di lievito in fiocchi, sale, pepe e zenzero.
Frullate fino a ridurre sia la zucca che il cavolfiore in una purea. Immargarinate e infarinate due stampi da budino, versate in ognuno la purea di zucca, livellate con il dorso di un cucchiaio e poi sopra aggiungete la purea di cavolfiore, livellate anche questa.
Fate cuocere in forno a 170°C per circa 25-30 min.
Lasciate raffreddare un pò, capovolgete lo stampo e sformate.
E’ delicatissimo e molto, molto buono

giovedì 9 febbraio 2012

Crema di formaggio fila e fondi vegan

video

Scusate il titolo non molto originale, ma di corsa proprio di corsa vi lascio questa ricetta.
Se vi è piaciuta la mozzarella vegan "cruda", allora questa vi piacerà ancor di più :)

Ingredienti (per un piatto abbondante o per due piatti normali)
2 cucchiaini abbondanti di amido di tapioca
2 Cucchiai di panna di soia
1 cucchiaino di olio di semi di girasole
1 pizzico di sale
4 Cucchiai di latte di soia
lievito alimentare q.b secondo il proprio gusto (io ne metto un Cucchiaio per queste dosi)

Piccola nota: potete arricchire con pepe bianco, zenzero, senape in polvere, curcuma... quello che più vi piace sencondo i vostri gusti. Io l'ho usata semplice, senza spezie aggiunte e già era molto buona ;-)

Procedimento:
Mescolare il tutto bene affinchè non ci siano grumi e riporre in frigo.
Usare all'occorrenza, ad es.versare sulla pasta appena scolata  e rimessa sul fuoco per pochi secondi, il tempo di amalgamare il tutto, proprio come si fa per una classica crema al formaggio.

Potete usare questa crema formaggio non solo per la pasta, ma anche per delle semplici verdure saltate in padella o cotte al vapore.
Se si dovesse addensare troppo aggiungere qualche cucchiaio di latte di soia.

Questi sono i risultati che otterrete... BUONA VISIONE ^_^

video

martedì 7 febbraio 2012

Mozzarella vegan "cruda"


Non sapevo che nome scegliere, così ho aggiunto semplicemente "cruda", per specificare che questa mozzarella va consumata solo previa cottura. Quindi a differenza dell'altra che già pronta  può essere affettata per farcire panini, fatta a tocchetti per arricchire una  pasta fredda o un'insalata... questa si grattugia e si usa sulla pizza, come ripieno di un calzone, per la pasta al forno, ecc... perchè cuoce direttamente in forno, quindi nessuna precedente cottura nel pentolino.
E' molto facile, e dopo vari esperimenti vi do la ricetta e alla fine anche qualche variante.

Ingredienti per una porzione (ci si può farcire una pizza) ma voi al solito moltiplicate
2 cucchiaini colmi di amido di tapioca
2 Cucchiai di panna di soia
2 cucchiaini di yogurt di soia naturale (facoltativo, vedi il perchè*)
1 cucchiaino di olio di cocco (oppure burro di soia o margarina senza grassi idrog.)
8 Cucchiai di latte di soia
1/2 cucchiaino di agar agar in polvere
un pizzico di sale

Procedimento:
In una tazza mescolate l'amido di tapioca con la panna di soia, lo yogurt, l'olio di cocco e un pizzico di sale.
In un pentolino invece stemperate l'agar agar nel latte di soia e fatelo bollire per un minuto.
Versate subito il latte di soia con l'agar agar nella crema fatta precedentemente, mescolate anche con un frustino se è il caso, affinchè non si formino grumi, poi versate il tutto velocemente in un bicchierino precedentemente oleato con olio evo o di semi (io per oleare uso quello di girasole).
Mettete in frigo e appena si sarà solidificata potrà essere usata. (si solidifica in poco tempo, quindi non si devono aspettare le classiche 6-8 ore come per l'altra mozzarella che ha però altri vantaggi come detto prima)

Considerazioni e Risultati:
1. Questa mozzarella ha comunque un buon sapore, delicato ma si scioglie e fila un pò... vi chiederete e a che cosa è dovuto?
E' tutto merito dell'amido di tapioca (reperibile anche nei negozi di alimentari etnici)
mi sono accorta la prima volta che sperimentavo che sciogliendolo negli ingredienti soliti per la mozzarella vegan, diventava cremoso come la fecola di patate ma faceva dei fili lunghi e rimaneva molto più morbida, quindi non adatto a fare la mozzarella vegan classica, ma ottimissimo invece per questa versione "cruda".
2. Perchè l'olio di cocco? Perchè lo leggevo come ingrediente di alcuni formaggi vegan in vendita, così mi sono documentata  ed ho letto che contiene grassi a catena media e che non sono poi così dannosi, potete leggere qui ma se fate altre ricerche più o meno dicono la stessa cosa.
In altri esperimenti l'ho sostituito con la margarina, non ho provato con olio e.v.o o di semi (perciò non me lo chiedete perchè non so se viene bene e in egual modo) perchè avevo bisogno secondo il mio intuito, che potrebbe essere anche sbagliato, di qualcosa di solido che aiutasse a solidificare in frigo, l'olio di cocco si solidifica più della margarina, e che poi  si scioglie subito ad alte temperature.
3. * Qualche volta ho omesso lo yogurt di soia ed ho ottenuto comunque gli stessi risultati, può cambiare leggermente il sapore, comunque buono in entrambi i modi

Allora ecco un pò di foto per farvi vedere i risultati ottenuti

 Prima della cottura
 Dopo la cottura
 Con l'olio di cocco... molto più morbida
 Ma buoni i risultati anche con margarina

Ed ecco un video (scusate la qualità, ma ho fatto tutto da sola...)
che dimostra quanto sia morbida questa mozzarella.
video

Scusatemi se ho preso un pò di tempo prima di pubblicare questa ricetta, ma il motivo principale è che sperimento tante volte prima di darvi una ricetta, per essere sicura dei risultati e per essere in grado di rispondere ad alcune domande che mi farete, ma anche perchè... le cose che faccio sono tante, non faccio altro che correre... ed anch'io mi stanco ^_^
Spero gradirete questa ricetta, soprattutto spero che vi sia molto utile!
Ricordatemi nei vostri blog se la  sperimenterete anche voi e pubblicherete qualche ricetta con questa nuova mozzarella :) Grazie mille!!
Un bacio a tutti

lunedì 6 febbraio 2012

Crostata di riso e pere

 Ancora un dolce ^_^
per far contento mio marito che è molto goloso, ieri ho preparato questa crostata ed anzichè mettere la marmellata, la  crema oppure il cioccolato come base per le pere ho pensato di fare del riso-latte ma molto più cremoso e devo dire che l'abbinamento è riuscito.

 Ingredienti:
Per la pasta frolla:
150 gr. di farina Manitoba
40 gr. di zucchero di canna
40 gr. di olio di semi di girasole
50 gr. di acqua calda
1 cucchiaino di lievito
scorza di limone grattugiata
Per la farcia:
120 gr di riso Roma
200 cc di latte di soia + 100 cc di acqua
3 bei cucchiai di zucchero
un pizzico di vaniglia bourbon
3 cucchiai di marmellata di arance
1 vasetto di yogurt di soia dolce al naturale o alla vaniglia
3 pere abate

Procedimento:
Sciacquate il riso e mettetelo dentro una pentola con il latte di soia misto ad acqua, lo zucchero e la vaniglia.
Fatelo cuocere a fuoco moderato finchè non risulterà cotto e cremoso.
Aggiungete il vasetto di yogurt di soia e date una rapida frullata con il minipimer. Aggiungete un cucchiaio di marmellata di arance e mettete da parte.
Preparate la pasta frolla impastando gli ingredienti elencati.
Stendetela in una sfoglia sottile e sistematela in una teglia foderata di carta forno.
Punzecchiate la sfoglia con i rebbi di una forchetta. Cospargete la superficie con un cucchiaio di marmellata e versatevi sopra la crema di riso livellandola.
Sbucciate e tagliate le pere a fettine sottili, io le ho tagliate a rondelle, quindi orizzontalmente rispetto alla loro lunghezza e poi tagliate a metà. Sistematele a raggiera o secondo quello che vi consiglia la vostra fantasia :)
Diluite l'ultimo cucchiaio di marmellata con uno o due cucchiaini di acqua e versate o spennellate con questa, la superficie delle pere.
Fate cuocere in forno a 180°C per circa 45 min.
 Fate raffreddare e servite.

domenica 5 febbraio 2012

Biscottini al cocco


In questo periodo sto davvero poco davanti ai fornelli, giusto per cucinare cose veloci e non come al mio solito sperimentare per poi pubblicare. Il motivo penso lo sappiate già, se mi seguite sul blog delle mie piccole Vanilline.
E' un periodo di estrema manualità :) e lo voglio assecondare, perchè nonostante la fatica, il tempo ritagliato o ritrovato anche di notte, modellare queste piccole vanilline mi da tanta soddisfazione e voglia di migliorare sempre più, perciò perdonatemi se sono meno frequente qui.
Oggi vi regalo una dolcezza.
Si tratta di biscottini al cocco, sperimentati in una maniera un pò insolita per la diversità degli ingredienti rispetto ad altre ricette lette in giro su internet.

Ingredienti:
100 gr di farina Manitoba
100 gr. di cocco grattugiato
80 gr. di zucchero
1 cucchiaino di lecitina di soia + 4 cucchiai di acqua (come sostituto dell'uovo)
4 cucchiai di olio di semi di girasole
4 cucchiai di acqua
2 cucchiaini colmi di lievito per dolci

Procedimento:
Per prima cosa dovete sciogliere la lecitina di soia nell'acqua, almeno mezz'ora prima. Io per velocizzare questa operazione, ho usato l'acqua calda e il micro-frustino per montare il cappuccino.
Versate la farina, il cocco e lo zucchero in un recipiente, mescolateli e fate una fontana al centro, versate la lecitina di soia, l'olio, l'acqua, il lievito per dolci e mescolate per bene.
Quando l'impasto morbido ma consistente sarà ben amalgamato, formate delle piccole palline con le mani che disporrete sulla placca del forno, o comunque su una teglia, foderata di carta forno. Distanziatele bene fra loro, perchè in cottura si gonfieranno.
Siccome l'impasto risulterà appiccicoso, potete fare nel seguente modo:
con due cucchiaini formate delle quenelle e appoggiatele sulla carta forno. Poi lavatevi le mani e lasciatele un pò umide soprattutto al centro dove farete rotolare le quenelle per dare una forma un pò più sferica ai vostri biscottini.
Fate cuocere i biscottini a 180°C  per circa 10-15 min. non di più mi raccomando, dovranno colorirsi leggermente, non fateli dorare eccessivamente perchè diventeranno duri, anzi tirateli fuori dal forno che dovranno sembrarvi ancora molto morbidi, non preoccupatevi la cottura continuerà al loro interno per via del calore.

Molto buoni :) provate!